Pasta dal 1824

Una storia d’amore per la pasta

1824
La storia, cominciata nel 1824 a Pontedassio, narra di quasi duecento anni di esperienza e di amore per la pasta.
1850

La ricerca dell’eccellenza

 

Paolo Battista Agnesi, consapevole che non si poteva prescindere dalla qualità dei grani, armò una flotta di velieri che quattro volte l’anno partivano da Oneglia per l’Ucraina per acquistare il miglior grano duro del mondo (il Taganrog).

1890

Comincia il grande disegno

 

Dopo il terremoto del 1887 che distrusse quasi completamente Oneglia, nell’ambito della ricostruzione anche economica della città la famiglia Agnesi costruì un nuovo e moderno molino (a cilindri metallici, anziché a macine di pietra) e un pastificio a tre piani vicino al porto, gettando così le basi della grande industria futura che si sarebbe affermata in tutto il mondo.

1920

L’innovazione al servizio del consumatore

 

Agnesi presenta sul mercato la prima pasta confezionata. Nasce la prima confezione per la pasta che sino ad allora veniva prodotta in sacchi e venduta sfusa.

1950

Si scrive la storia della pubblicità

 

Agnesi contribuisce a costruire la storia della pubblicità: le sue locandine (si ricordi i famosi manifesti di Peynet e di Testa) contribuiscono a scrivere la storia dell’advertising italiano.

1987

Silenzio Parla Agnesi


Con lo spot “Silenzio, parla Agnesi” si aggiunge un tassello indimenticabile nella storia pubblicitaria del marchio. Ancora oggi una pietra miliare per l’adv italiano.
1999

Si torna Italiani

 

Dopo gli anni nella multinazionale francese Danone, Agnesi entra a far parte del Gruppo Colussi che riunisce alcuni dei marchi più importanti della storia e della cultura alimentare italiana (Colussi, Misura, Agnesi, Flora e Sapori Siena 1832), marchi virtuosi, selezione di eccellenze e rappresentanti del made in Italy in tutto il mondo.

2009

La nuova immagine

 

Agnesi ha una nuova immagine capace di interpretare i Valori distintivi della Marca. Il Veliero, al centro della confezione, che rievoca lo spirito che animava i viaggi alla ricerca del miglior grano duro del mondo è oggi simbolo di qualità, tradizione, impegno e spirito di squadra.

2015

Rilancio e Restyling

 

La pasta Agnesi si veste di una nuova confezione, con una grafica ispirata gli anni ’50 rivista in chiave moderna. I colori principali sono quelli del DNA Agnesi: il bianco per lo sfondo, il rosso che è intimamente legato alla storia del marchio e il blu. Il logo è quello originale degli anni ’50: chiaro, razionale e moderno, ma allo stesso tempo caldo e coinvolgente; il veliero, presente da sempre nelle confezioni, diventa anch’esso stilizzato e moderno ed è posizionato all’interno di un bollo rosso che contiene l’indicazione del 1824, anno di nascita di Agnesi.
L’azienda inoltre torna in comunicazione, con una campagna di affissione nell’area di forza nord-ovest: Piemonte, Liguria, Lombardia e Sardegna, in 20 città.
Prende il via, infine, una collaborazione con l’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, incentrata sulla ricerca dei sapori della Liguria per la creazione di una nuova linea di sughi: le Eccellenze Liguri.